19. Non è quello che pensi

Vivere negli USA: non è quello che pensi, cioè? All'inizio ci sono cascati in moltissimi, compreso il sottoscritto: vivere negli USA scegliendo il programma "Exchange" (quello in cui tutto quanto è lasciato al destino) non è una vera e propria "figata". Siamo partiti in moltissimi con un livello di aspettative molto alto nonostante fossimo stati … Continua a leggere 19. Non è quello che pensi

18. Caro 2017

Caro 2017 Sei finito anche tu, il 2018 è arrivato e tac, si è preso il tuo posto. Ma dopotutto è così che funziona. Una cosa però te la voglio dire: grazie (a posteriori). Grazie perché avendomi fatto vivere le peggio sofferenze e fatto incontrare difficoltà una dopo l'altra senza pietà, mi hai fatto uscire … Continua a leggere 18. Caro 2017

17. Quelli come me

A chi mi sto riferendo? Ma è naturale: agli altri exchange students. Ecco una notizia molto positiva per chi sceglierà di vivere questo tipo di esperienza all'estero: avrete a che fare con centinaia di exchange students esattamente come voi. È quasi inevitabile.  Ma perché un articolo sugli altri exchange students? Perché loro sono persone fondamentali per … Continua a leggere 17. Quelli come me

16. Amen

Lo shock culturale che avrete è composto da tanti differenti fattori; fra questi ne spunta anche uno che avevo sempre sottovalutato: la religione. Passo subito al dunque: lo shock non è stato quello di venire a sapere delle infinite branche della religione cristiana protestante che è la più praticata negli Stati Uniti. Lo shock vero … Continua a leggere 16. Amen

15. Se telefonando

Questo articolo è un "evergreen": valido per tutta la durata di questa esperienza, e forse anche per il "dopo". In realtà il titolo effettivo di questo articolo sarebbe dovuto essere qualcosa del tipo "i momenti in cui è meglio telefonare"... Troppo lungo e troppo poco accattivante. Probabilmente te la starai cantando nella tua mente in … Continua a leggere 15. Se telefonando

14. Scusa ma ti vedo solo come una “welcome”

Cosa vi viene in mente a primo impatto dopo aver letto il titolo? Sono assolutamente sicuro che tutti voi penserete a qualcosa riguardante la situazione familiare: ebbene sì, ho cambiato host family. Il succo dell'articolo è però un altro: cambiare è stata un'impresa veramente difficile, e non mi sembra di risultare esagerato se dico anche … Continua a leggere 14. Scusa ma ti vedo solo come una “welcome”